INTERVISTA A RICH GASPARI DI ROSSELLA PRUNETI

12/02/2013

UNA “MICCIA DI GLICOGENO” PER INNESCARE LA PERFORMANCE ED ESSERE VITTORIOSI.

Durante il seminario dello scorso novembre in Italia, hai esordito affermando che gli Italiani sono piuttosto “carbofobi”. Detto questo, sei passato a sottolineare che i muscoli sono composti da glicogeno per il 79% e che i carboidrati non sono nemici, ma è importante il tipo ingerito e il momento della giornata in cui sono consumati. In effetti, gli Italiani, dopo decenni di Dieta Mediterranea, sono diventati molto diffidenti dei carboidrati e hanno cercato di eliminarli dai loro pasti. Gli unici risultati sono stati difficoltà nel dimagrimento e disturbi dell’umore. Questo in generale, ma cosa è accaduto di pari passo tra gli atleti? I bodybuilder della vecchia scuola durante erano abituati a seguire alimentazioni pre-gara povere di carboidrati se non a “zero carb” (tranne che per la fase della ricarica dei carboidrati immediatamente a ridosso della competizione); negli anni recenti alcuni bodybuilder hanno compreso l’utilità di usare i carboidrati in prossimità della sessione d’allenamento (prima, durante, dopo) e un ampio numero programma pasti di “re-feed” o “ricarica” di carboidrati nel proprio schema alimentare settimanale. Sembra che i bodybuilder siano oggi meno “carbofobi” e abbiano probabilmente imparato alcune cose sui vari tipi di carboidrati e i momenti adatti per consumarli. Ancora una volta il concetto in gioco da tenere ben presente e da manipolare a proprio vantaggio è, come hai illustrato nel seminario, il tipo e il momento di assunzione della fonte di carboidrati, cioè la velocità e l’efficienza del suo assorbimento.
Gaspari Nutrition ha recentemente sviluppato un delizioso integratore per sportivi che apporta un “super carboidrato” adatto sia agli atleti impegnati in sport di forza sia al gruppo più vasto degli sport di endurance. Glycofuse è un prodotto per la massima performance e, in qualsiasi disciplina sportiva, nessuna esclusa, la massima performance consiste nell’essere più forti cioè capaci di ritardare l’insorgere della stanchezza, della debolezza e dei crampi; in grado di ripristinare facilmente quanto consumato e di recuperare in tempi sempre più brevi. Considerando questo, è lampante lo scopo e l’utilità del Glycofuse in ogni competizione o allenamento, ma potresti spiegarci meglio i benefici per i bodybuilder?

R. G.: Come hai indicato nell’apertura dell’articolo, i muscoli sono costituiti per il 79% di glicogeno, quindi per avere sessioni d’allenamento ottimali occorre assicurarsi di mantenerli pieni. Il glicogeno, infatti, è usato per ricavare energia sia nell’allenamento con i pesi sia negli sport di endurance. L’altro beneficio è che avere quantità ottimali di glicogeno nei muscoli fa apparire un bodybuilder più grosso e più pieno. Questo è un effetto desiderabile nel bodybuilding per fare sembrare i muscoli pieni e striati quando l’atleta ha una percentuale di grasso corporeo bassa.

R. P.: In un mercato dominato da bevande per sportivi di provata efficacia come Gatorade, qual è stata la base logica per lo sviluppo del Glycofuse e quale il suo posto nel target di mercato?

R. G.: Bevande come il Gatorade possiedono quella che si definisce “un’elevata osmolarità”: rimangono a lungo nello stomaco invece di passare rapidamente nell’intestino tenue e fare in modo che i carboidrati, trasformati quasi subito in glicogeno, entrino nel torrente ematico. Glycofuse possiede una bassa osmolarità: lascia lo stomaco velocemente e si converte in glicogeno prima della maggioranza dei carboidrati. Ciò lo rende un carboidrato eccezionale per la performance atletica.

R. P.: Ciò che è speciale del Glycofuse non è soltanto la sua capacità di garantire un rapido assorbimento ma anche quella, al tempo stesso, di evitare variazioni di fluidi che possono causare disturbi gastrici o crampi. Come sei riuscito ad ottenere questo miglioramento rivoluzionario nell’osmolarità e potenziare lo svuotamento gastrico? Puoi raccontarci qualcosa di questa tecnologia proprietaria della Gaspari Nutrition?

R. G.: Mi sarebbe piaciuto potere rispondere che l’ho inventato io ma non è così. Abbiamo però scoperto questo particolare super carboidrato usato dai Giapponesi e il cui nome è “destrina ciclica”. In Giappone è usato da anni per gli atleti d’élite e gli studi lo mostrano in grado di aumentare la performance atletica del 20%, che è indubbiamente una percentuale strabiliante. Gaspari Nutrition ha migliorato questo carboidrato aggiungendo i giusti elettroliti per conferirgli un’osmolarità ancora più bassa. Questa tecnologia proprietaria è stata denominata “tecnologia OSM”.

R. P.: In un famoso forum è stato chiesto: “Come fa una fonte di carboidrati con un ritmo di svuotamento gastrico maggiormente rapido ad aiutarmi più dei miei fiocchi d’avena sminuzzati?”. Come puoi spiegare a queste persone cosa è una “destrina ciclica ramificata”, considerando che non sanno neppure la differenza tra i vari tipi di carboidrati?

R. G.: Di sicuro i fiocchi d’avena sono un carboidrato complesso eccellente che brucia lentamente e fornisce energia nel lungo termine. Il Glycofuse, invece, è qualcosa che un atleta potrebbe usare per arrivare a una quantità di glicogeno ottimale nei muscoli in poco tempo e questo dà a qualsiasi atleta un vantaggio durante l’allenamento.

R. P.: Come hai scoperto questo “designer carb”, un carboidrato creato su misura, e cosa ti ha convinto che valeva la pena commercializzarlo in un prodotto? Qual è la scienza a sostegno delle destrine cicliche? Ci sono dati scientifici che suggeriscono che le destrine cicliche diano vantaggi apprezzabili rispetto a quelli di altre fonti di carboidrati?

R. G.: Cercavo un ottimo carboidrato da usare durante le sessioni d’allenamento e nella fase di ricarica dei carboidrati. Non mi piaceva quello che già c’era sul mercato perché non si mescolava e non si scioglieva bene nei liquidi. I tecnologi alimentari che lavorano con me fanno sempre ricerche e sono arrivati a scovare questo particolare carboidrato usato dai Giapponesi. Abbiamo approfondito l’analisi scoprendo che è un carboidrato eccellente per gli atleti. L’azienda che lo produce si chiama Mitsubishi.

R. P.: Non c’è atleta che gareggerebbe o si allenerebbe con del cibo nello o addirittura sullo stomaco: lo svuotamento gastrico può influenzare la performance e, in definitiva, peggiorarla. D’altra parte, se non mangiamo a sufficienza, le energie vengono a mancare nel corso dell’attività e anche questo peggiora la performance. Il momento ideale per un pasto sarebbe un’ora circa prima dell’evento o della sessione, ma non sempre la maggioranza degli atleti può farlo. Il Glycofuse può rappresentare una soluzione conveniente?

R. G.: Proprio così. Glycofuse può essere utile se non si possono introdurre carboidrati sufficienti prima dell’allenamento. C’è un momento ottimale per utilizzare Glycofuse ed è prima, durante e perfino dopo l’allenamento, abbinandolo con proteine e aminoacidi. Per questo motivo sostengo l’utilità di abbinarlo con AminoLast prima e durante l’allenamento; con le nuove proteine Isofusion dopo l’allenamento.

R. P.
: Tutti dovrebbero rifornirsi di carboidrati prima di una sessione in palestra? Cosa pensi dell’attività cardiovascolare a digiuno?

R. G.: Se cerchiamo di incrementare la massa muscolare e la performance, allora Glycofuse è senz’altro un ottimo prodotto da usare. Se invece cerchiamo di bruciare il grasso, credo proprio che sia meglio fare l’attività cardiovascolare a stomaco vuoto in modo che il corpo attinga prima e direttamente dai depositi di adipe. In ogni caso, penso che sia possibile usare una piccola quantità di Glycofuse (ad esempio, un misurino) per sostenere sessioni molto intense di attività aerobica e riuscire comunque a dimagrire.

Q.: Glycofuse è un integratore che aiuta il recupero e la performance. Sembra offrire il meglio di due mondi. Com’è possibile?

R. G.: Ancora una volta, a differenza di quello che la gente è solita pensare, non tutti i carboidrati fanno male e si convertono in adipe. I carboidrati complessi e i carboidrati come Glycofuse possono migliorare la pienezza muscolare, il recupero, la resistenza e perfino aiutare ad accelerare il metabolismo dimagrendo di più.
V-Power Juventus Official Supplier
San Marino Pro 2016
Sigla.com - Internet Partner